Novità

Peer Rewiew Week 2017

Irene Fabbri
Scritto da Irene Fabbri

La Peer Review Week è l’evento virtuale dedicato alla peer-review fatto di webinar, interviste, post, video e molto altro.

La Peer Review Week 2017 ha avuto come tema la trasparenza. C’è necessità di trasparenza nelle modalità di reviewing: che tipo di revisione viene fatta dalle riviste? Quali linee guida etiche seguono i revisori? Come si fa a valutare la competenza di un revisore? Quali sono i tempi di valutazione complessivi di un articolo?

Sembra si stia diffondendo molto la pratica di revisione double blind. Da un lato la scelta di adottare questo tipo di revisione   può aumentare l’obiettività nella valutazione scientifica, di contro questa introduce tempi di pubblicazione molto lunghi, anche superiori a un anno. Ci sono riviste che offrono servizi di revisione double blind più rapidi, a pagamento. Non sempre è chiaro quanto tempo sarà necessario per la revisione di un articolo. La trasparenza nei tempi viene richiesta sempre più spesso degli autori. Di norma le riviste chiedono che gli articoli proposti non vengano inviati ad altri prima della scelta di pubblicazione, se un autore si impegna a non inviare il proprio lavoro ad altre riviste prima di avere un responso, sarebbe giusto che la rivista si impegnasse a dare conferma o rifiuto entro un tempo noto.

Per quanto riguarda le competenze dei revisori, una delle soluzioni proposte per aumentare la trasparenza è la creazione di indici che valutino il lavoro di review e chi lo svolge, indicatori simili a quelli che vengono già ampiamente usati per valutare gli autori e le loro pubblicazioni scientifiche. La strada della certificazione potrebbe essere anche un modo per accreditare l’attività di peer-reviewing, e magari per evidenziare nuovamente il tema della passata Peer Review Week: il riconoscimento dell’attività di revisione come lavoro.

 

Per approfondimenti
Articolo di presentazione della Peer Review Week 2017
Sito della Peer Review Week

Autore

Irene Fabbri

Irene Fabbri