Novità

Thomson Reuters vende Web of Science a due fondi di investimento

thomson-reuters
Giovanni Salucci
Scritto da Giovanni Salucci

Una notizia in grado di scuotere l’editoria accademica: il gruppo Thomson Reuters vende per 3,65 miliardi di dollari l’intero settore della Editoria accademica, compresa la famosa piattaforma Web of Science a due fondi di investimenti (uno asiatico ed uno americano-canadese); in questo modo le attività del Gruppo si concentreranno sul proprio core-business legato ai servizi informativi e al commercio globale.

Si tratta di una operazione spiccatamente finanziaria, visto che gli acquirenti non sono Editori né hanno interessi nel settore della Scholarly Communication; ancora una volta i contenuti creati a carico della comunità accademica rappresentano un valore economico molto rilevante che solamente soggetti esterni a questo mondo riescono a sfruttare.

Nel pacchetto ceduto c’è tutta la tecnologia che sta alla base dell’Impact factor, il sistema attualmente più utilizzato per valutare la credibilità ed importanza dei Journals, e che quindi in qualche modo controlla il mercato della Editoria Accademica.

Dai commenti della prima ora, sembra che nulla possa cambiare in un primo periodo, dato che l’intero pacchetto ceduto per il valore di 3,6 miliardi di dollari rende oltre un miliardo di dollari l’anno; è comunque probabile che gli acquirenti tendano a spacchettare il settore acquistato e rivenderlo a pezzi, guadagnandoci.

Comunicato stampa sul sito di Thomson Reuters

Autore

Giovanni Salucci

Giovanni Salucci

Vive a Firenze, CEO di Progettinrete, si occupa di editoria accademica, di innovazione nei processi editoriali delle university press e di tutto ciò che riguarda la definizione dei flussi, la raccolta, gestione, archiviazione, indicizzazione, ricerca e distribuzione dell’informazione.