Novità

ReviewerCredits, una piattaforma per la valutazione del Peer-Reviewing

Irene Fabbri
Scritto da Irene Fabbri

ReviewerCredits (spin-off dell’Università di Milano Bicocca) sta proponendo un modello di valutazione per il peer-reviewing basato sul calcolo di un Review Index. I referee possono iscriversi sulla piattaforma  e inserire nella propria pagina personale tutte le review eseguite negli ultimi 12 mesi, indicando per quale rivista si è svolto il lavoro. ReviewerCredits verifica con la rivista indicata che il referaggio sia effettivamente avvenuto e assegna un Review Point al revisore. Il Review Index viene calcolato usando i Review Point, quindi il sistema di valutazione dei peer-reviewer proposto si basa sulla quantità di revisioni annuali effettuate: un Review Index alto denota grande attività nel lavoro di referaggio.

Una cosa interessante della piattaforma è questa: il referee può scaricare un certificato che riporta tutto il lavoro di peer-review svolto nell’ultimo anno. Non è da escludere che questo esperimento possa condurre verso un metodo di valutazione globale della figura del ricercatore, che comprenda sia il ruolo di autore che di reviewer.

Nel sito è inoltre possibile vedere una panoramica dei reviewer registrati, che riporta accanto al nome le aree di competenza e il Review Index. Non è possibile cercare i reviewer inserendone nome e cognome ma la panoramica generale può essere filtrata per area di competenza e/o Paese.

ReviewerCredits è stato presentato da Bianca Bonaria prima in occasione del Convegno delle Stelline 2017, successivamente durate il workshop GIDIF-RBM e presso lo stand di Cenfor. Anche la Peer Review Week 2017 ospita un webinar dedicato al progetto.

Per approfondimenti:
Sito di ReviewerCredits
Sito della Peer Review Week
Abstract dell’intervento di Bianca Bonaria al Convegno delle Stelline 2017

Autore

Irene Fabbri

Irene Fabbri