Novità

Mi hanno copiato un articolo. Che faccio?

Giovanni Salucci
Scritto da Giovanni Salucci

Sul sito del COPE (il Comitato internazionale per il codice etico nelle pubblicazioni, con oltre 10.000 membri associati) si trova una interessante sezione che presenta in forma anonima alcune dispute a riguardo dei codici deontologici di pubblicazione e sui quali il COPE stesso interviene con il proprio giudizio.

Vediamo in questo articolo, tradotto liberamente da: Paper B plagiarised paper A: what to do if a journal does not respond? come si può regolare un autore che ritiene di essere stato copiato da un altro autore.

 

Scenario di riferimento

L’autore X della rivista A trova un articolo scritto dall’autore Y sulla rivista B pubblicato successivamente al suo e copiato. Come si può regolare per avere riconosciuti i propri diritti?

1) Contattando direttamente l’autore/autrice Y chiedendo ragioni di questa condotta

2) Contattando l’Editor in chief della propria Rivista A, informandolo dell’accaduto

3) L’Editor in chief della Rivista A, se concorda nel giudizio di plagio, prova a contattare  l’Editor in chief della Rivista B per informarlo dell’accaduto; se non riceve risposta a nessun sollecito, contatta il rappresentante della casa editrice responsabile della Rivista B

Se nessuna risposta arriva dalla controparte (né l’autore, né l’Editor né il Publisher della rivista B rispondono o giustificano quello che è accaduto) è possibile che  sulla Rivista A si pubblichi una nota in cui si accusa di plagio l’altra Rivista? oppure si rischiano danni peggiori?

 

Parere del COPE

A questa domanda, il COPE  risponde ammettendo che si può fare qualche ulteriore tentativo, ma solo attraverso una causa legale si potranno vedere riconosciuti i diritti reclamati, ed un eventuale risarcimento.

In ogni caso, altri tentativi possono essere:

  • Contattare l’editore responsabile della Rivista B, mettendo in copia il COPE (utile specialmente se la Rivista B o il suo Publisher fossero membri del COPE)
  • Contattare l’Istituzione di appartenenza dell’Autore Y, descrivendo l’accaduto

Se nessuna risposta arriva in nessun caso, allora è probabile che l’Associazione autorizzi almeno la Rivista A a pubblicare una nota che ricostruisca la vicenda, ma come detto in precedenza, questo potrebbe non essere ritenuto sufficiente all’Autore X e alla Rivista A che si sono visti danneggiati; l’azione legale resterebbe l’ultima possibilità, qualora la controparte rifiutasse ogni dialogo.

 

Articolo tradotto liberamente da: Paper B plagiarised paper A: what to do if a journal does not respond?

 

Autore

Giovanni Salucci

Giovanni Salucci

Vive a Firenze, CEO di Progettinrete, si occupa di editoria accademica, di innovazione nei processi editoriali delle university press e di tutto ciò che riguarda la definizione dei flussi, la raccolta, gestione, archiviazione, indicizzazione, ricerca e distribuzione dell’informazione.